Scritto da Gianfranco

25 aprile ore 7 del mattino

Mentre ancora nelle case tutto tace e ci si appresta ai festeggiamenti in ricordo della Liberazione, con corteo e deposizioni di fiori ai monumenti preposti, il solito gruppetto, oserei dire temerario, dopo aver caricato furgone e auto di biciclette e borsoni vari parte alla volta del rifugio Madonna della Neve di Mezzoldo, quota 1336 metri s.l.m., appena sotto il passo San Marco in alta Val Brembana.

Tragitto tranquillo e senza traffico, dato che ben prima delle 9 eravamo già a destinazione. Sul piazzale, ai bordi, come a dimostrare che l’inverno non è ancora “solo un ricordo”, cumuli di neve, specialmente sui prati in ombra. Temperatura freddina, tra gli 8 e i dieci gradi. Ma non ci lamentiamo: tre settimane prima, durante il sopralluogo per mappare il percorso, di gradi ce n’era solo uno!

Entrati nel rifugio, e dopo aver bevuto un buon caffè, Ferruccio e Michele cominciano ad assegnare le varie frazioni ai marciatori tedofori.

Al termine ci si interroga sulla successiva località di partenza della fiaccolata 2019. Sono tante le idee che vengono lanciate, ma la sensazione è quella di una fiaccolata quasi a dirsi transitoria in vista del 2020, la tanto attesa 25esima manifestazione, di sicuro un’edizione indimenticabile.

Usciti dal rifugio e una volta sul terrazzo, la più calda e aspettata sorpresa: al di là delle cime dei monti aveva fatto la sua comparsa il sole, che in pochissimo tempo ci ha riscaldato la schiena, ma soprattutto il morale. La chiesina è aperta e una volta entrati si recita una preghiera chiedendo l’intercessione della Santa Gianna affinché la fiaccolata possa procedere al meglio.

Dopo le foto di rito c’è giusto il tempo di cambiarsi prima di partire. Come da tradizione, sono le donne le prime staffettiste, Melissa e Cinzia, scortate da Laura in bici. 

Mario, dopo aver dotato la sua auto del lampeggiante, dà l’ok e si comincia la lunga discesa verso la ciclabile della Val Brembana che incontreremo a Lenna. Al primo cambio, scesi di molto come altitudine, il caldo si fa subito sentire. Melissa arriva provata e Laura subito toglie antivento e giacca. 

Ogni volta che la strada permette di incrociarsi con la ciclabile, Mario è lì con la sua auto, per incitare gli atleti e accertarsi che tutto proceda al meglio. Intanto il gruppo si porta nei punti prefissati dove si prepara il cambio dei corridori, un ingranaggio ormai rodato e perfettamente funzionante.

A San Giovanni Bianco si prepara in bici anche Gianfranco ma, effettuato il cambio tedoforo, Laura non vuole assolutamente fermarsi arrivando fino alla fine sempre in sella.

I bravi organizzatori, per evitare il traffico sulla statale a Zogno, hanno pensato un percorso alternativo: si raggiunge Stabello, quindi Sedrina per poi passare sotto i ponti e arrivare a Ubiale Clanezzo. Bellissimi posti, ma che salite!

E così, sotto un sole un po’ troppo forte per la stagione (quasi a farsi rimpiangere la pioggia e il freddo dell’anno precedente), arriviamo all’oratorio di Suisio, dove un gruppetto di bambini con i loro genitori, don Ferdinando e don Filippo, ci accolgono con un applauso. Dopo la preghiera di ringraziamento a Santa Gianna Beretta Molla (e dopo uno di quei ghiaccioli che difficilmente uno dimentica), tutti in cammino alla volta della chiesa di Cerro, con i bambini che a turno portano la fiaccola. Acceso il braciere davanti la chiesa, ha inizio la Santa Messa animata dal coro Santa Gianna.

A seguire non poteva mancare il tradizionale ricco rinfresco preparato dal gruppo dei catechisti e delle signore dell’Oratorio di Cerro.

Un grazie per tutto questo, ma soprattutto grazie a chi ha faticato fisicamente perché la manifestazione sportivo-religiosa riuscisse, a Michele e Ferruccio per il loro impegno organizzativo, a Mario sempre pronto a sciropparsi chilometri e chilometri alla guida, dietro la fiaccola, oltre ai preparativi e chissà cos’altro, a Pierino, autista impeccabile del pulmino, alla consulta del volontariato per aver messo a disposizione il mezzo, a Luisa con la sua macchina per il trasporto delle bici, a Gabriella e a suo marito Giampietro, veri supporter oltre che fotografi, e a tutti colori che hanno partecipando, rendendo anche questa edizione 2018 indimenticabile.

Sperando che alla prossima edizione altre persone vorranno unirsi a noi per vivere questa fantastica avventura di comunità sulle tracce di Santa Gianna, arrivederci all’anno prossimo!

Gianfranco

+Copia link

0 Responses to “Fiaccolata per Santa Gianna: quando fede e sport camminano, o meglio corrono, insieme.”

Cerca tra gli articoli

Inserendo una parola nel campo sopra e premendo 'Enter' potrai trovare tutti gli articoli a cui è riferita.

Articoli Collegati

  • Felice Roberto Lodovici

    24° N SO EN ZO DE L’ADA

    Ciao a tutti. Concluso un altro nostro evento, la 24° n so e zo de l'ada. Giove…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 19/11/2019

  • Michele Musci

    24^ fiaccolata “Santa Gianna…

    Scritto da Gianfranco…

    By: Michele Musci
    Data: 13/05/2019

  • Felice Roberto Lodovici

    Domenica impegnata su più…

    Oggi è stata una domenica, dove il gruppo si è impegnato su diversi fronti. Primo…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 03/06/2018

  • Felice Roberto Lodovici

    Chiusa la stagione invernale…al…

    Oggi con il 21° Meetting di Cortenova, si chiude la stagione invernale; Sabrine…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 18/03/2018

  • Felice Roberto Lodovici

    Festa della nostra Associazione…

    Anche quest'anno atleti, associati, genitori, parenti e amici, siete tutti invitati…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 04/12/2017

  • Felice Roberto Lodovici

    22° N SO EN ZO DE L’ADA

    Ciao. Dopo aver smaltito tensione e stanchezza, posso scrivere e affermare che domenica…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 22/11/2017

  • Michele Musci

    Campus Atletica 2017 –…

    Bella esperienza per alcuni nostri ragazzi che hanno partecipato, dal 3 al 9 luglio…

    By: Michele Musci
    Data: 14/07/2017

  • Michele Musci

    FIACCOLATA 2017 Santuario…

    Anche quest’anno, come da tradizione ultra ventennale, si è svolta la fiaccolata…

    By: Michele Musci
    Data: 07/05/2017

  • Felice Roberto Lodovici

    Urgnano-Villa d’Ogna-Bergamo

    Riepiloghiamo gli ultimi due fine settimana. Domenica 05 febbraio si è svolta la…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 12/02/2017

  • Felice Roberto Lodovici

    RUN FOR A HAPPY NEW YEAR 2017

    Abbiamo chiuso il 2016 camminando/correndo in compagnia ed allegria. Circa sessanta…

    By: Felice Roberto Lodovici
    Data: 01/01/2017

» Leggi tutti